Notizie dal progetto di Giovanni Baroni, Gravatá (Brasile)

Notizie dal Progetto a sostegno delle comunità contadine per la realizzazione dell’agricoltura familiare a conduzione biologica della regione di Gravatá (stato di Pernambuco), Brasile.
Responsabili: Giovanni e Macione Baroni
Sostegno annuo al progetto euro 16.000,00

Carissimi amici della Rete Radié Resch,
approfittiamo di questo periodo pasquale per condividere con voi un breve testo sulle azioni e attività dell’Operazione Remigio Colombo nel Nordest brasiliano. Stiamo vivendo un periodo di siccità, forse il più grave degli ultimi sessanta anni. La nostra gente del sertão e della regione agreste soffre  immensamente in questo momento di scarsità d´acqua, e anche le comunità nelle regioni ricche di sorgenti, già ora in via di avanzato prosciugamento, aspettano l´arrivo delle piogge. I nostri agricoltori che producono alimenti hanno aspettato invano le piogge durante la quaresima come ogni anno per piantare il granturco e i fagioli. Perfino le riserve d´acqua delle cisterne sono vicine alla fine e i governi municipali le stanno rifornendo precariamente con le autobotti. I prezzi dei prodotti alimentari sono raddoppiati e assistiamo a litigi per l’uso di acqua per il bestiame. E noi cosa stiamo facendo per affrontare assieme questa situazione?

La Associazione Ama-Terra si é riunita per rivedere l´uso delle acque e per studiare come proteggere le sorgenti e le foreste che circondano i nostri campi. Abbiamo costruito un progetto collettivo coinvolgendo i compagni di un assentamento del MST (Movimento dei Lavoratori senza Terra), dove si trovano molte sorgenti d´acqua. Abbiamo ottenuto l´appoggio del Governo di Pernambuco per il rimboschimento di undici sorgenti con ventimila piantine di alberi nativi della regione, e l´appoggio di due tecnici specialisti in rimboschimento e in agroecologia e un educatore ambientale per aiutare la comunità a ripensare il modo di produrre in sintonia con la Madre Terra e saper convivere con la siccità nei periodi in cui essa si manifesta.
Un´altra conquista della nostra Associazione é il lavoro che coinvolge alcuni giovani della comunità, per sviluppare pratiche di ecoturismo, riconoscere l´importanza della conservazione delle foreste ed essere messaggeri di questi valori, abbandonando l´idea di abitare in città, per ritrovare invece nella campagna la propria sussistenza e realizzazione.
Io e Macione in particolare partecipiamo alle discussioni sulle politiche pubbliche in vari Consigli Municipali: Consiglio dell´ambiente, Consiglio della sicurezza alimentare e Consiglio dello sviluppo rurale. In questo momento di difficoltà stiamo collaborando con il sindacato dei lavoratori rurali di Gravatá, mettendo a disposizione la nostra esperienza in tecniche alternative e diffondendo la coltivazione biologica.
Macione è impegnata in un programma di formazione di lideranza comunitaria, programma denominato “Germinar”, con rappresentanti di sindacati, professori, membri di associazioni e cooperative della regione del Nordest.
Stiamo preparando un’informativa attraverso un testo più completo delle nostre attività con fotografie e testimoni, che offriamo alla Rete Radié Resch, il cui contributo fattivo in queste attività consente un’efficacia del tutto speciale ai nostri lavori e impegni.
Una Buona Pasqua sapendo che dentro la celebrazione religiosa sta rinchiuso il senso più profondo della speranza dell´umanità: la Vita in abbondanza, garantita dalla Resurrezione di Gesú di Nazareth.

Giovanni e Macione
Gravatá 30/03/2013

Lascia un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.