5 azioni per chiedere alla Sindaca Raggi di riaprire la sede del Forum Acqua

Giovedì 16 Febbraio un solerte gruppo di vigili urbani, inviato dal Comune di Roma, ha posto i sigilli al Rialto. Sede, tra gli altri, del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua.
E’ un fatto di gravità assoluta perchè si giunge a sgomberare un luogo che è stato sede di quell’ampia coalizione sociale che ha animato un’esperienza di straordinaria partecipazione democratica con i referendum sull’acqua bene comune svolti nel 2011.

Questo è il luogo dove si è avviata la costruzione di un laboratorio, vivo e in movimento, che prova a immaginare un modello sociale alternativo basato sul godimento dei beni comuni e del welfare locale, attraverso la riappropriazione sociale e la gestione partecipativa dei servizi pubblici e del patrimonio.
Appare evidente che questi sono valori sociali e democratici che andrebbero non solo tutelati, ma incentivati da chi ha l’onere di gestire la cosa pubblica. Si tratta un laboratorio di democrazia, ed è questo che l’amministrazione Raggi ha sgomberato (leggi il comunicato stampa del Forum Acqua).

Partecipa alla campagna per chiedere alla Sindaca Raggi e alla maggioranza del M5S di riaprire il Rialto. Leggi tutto “5 azioni per chiedere alla Sindaca Raggi di riaprire la sede del Forum Acqua”

Riforma della Costituzione – incontro con La Valle e Tarli Barbieri

riforma-costituzione-incontro

Nel silenzio dei media italiani, in Brasile proseguono le manifestazioni contro il golpe

EN BRASIL TODO EL PUEBLO SALIÓ A LA CALLE PARA FRENAR EL GOLPE DERECHISTA

Resumen Latinoamericano, 10 de mayo 2016.- Durante todo el día de hoy, millones de trabajadores, trabajadoras, campesinos, campesinas, estudiantes y diversos movimientos sociales y populares ganaron las calles de todo Brasil para repudiar las maniobras de la derecha brasileña que no pudiendo ganar en las urnas pretende destituir en la sesión del Senado al gobierno de Dilma.
Brasil hoy se unificó en un solo grito “NAO VAI TER GOLPE!!!”

LAS PRIMERAS IMÁGENES DE LA MOVILIZACIÓN MASIVA DEL PUEBLO BRASILEÑO
FUENTE: BRASIL DE FATO


Trabajadores y trabajadoras de Mercedes Benz en Sao Bernardo do Campo (Sao Paulo) aprueban a mano alzada el paro general contra el golpe de derecha.
Leggi tutto “Nel silenzio dei media italiani, in Brasile proseguono le manifestazioni contro il golpe”

Contro l’accordo TTIP – Marco Bersani

Sabato 10 ottobre 250mila persone provenienti da tutta Europa hanno dato vita a Berlino a una grande manifestazione aprendo così la settimana di mobilitazione internazionale contro il T-tip, il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti, che Usa e Ue stanno negoziando dal luglio 2013.
Nei prossimi giorni centinaia di iniziative si svolgeranno in tutte le città d’Europa, mentre sono oltre 3,2 milioni le firme di cittadini consegnate alla Commissione Europea.

Si apre una fase decisiva per quello che si profila come il più grande trattato di libero scambio del pianeta, nonché il nuovo quadro legislativo globale, cui tutti, volenti o nolenti, dovranno conformarsi. La pressione delle multinazionali e dei governi spinge perché si arrivi ad una bozza di accordo prima che negli Stati Uniti inizi la campagna elettorale delle presidenziali (previste nel novembre 2016), e la recente approvazione dell’omologo negoziato sul versante Pacifico (Tpp) ha galvanizzato le truppe di quanti vogliono trasformare lo stato di diritto in stato di mercato e realizzare l’utopia delle multinazionali: unico faro della vita economica, politica e sociale devono essere i profitti, cui vanno sacrificati tutti i diritti del lavoro e sociali, i servizi pubblici, i beni comuni e la democrazia. Leggi tutto “Contro l’accordo TTIP – Marco Bersani”

22a Marcia per la Giustizia Agliana-Quarrata (PT) – sabato 12 settembre 2015

manifesto marcia 2015

In Dialogo, numero 108

copertina_108

indice_108

Clicca sulla copertina o sull’indice per leggere una selezione di articoli del numero 108 di In Dialogo.

Un’onda verde, dal basso

Vertice sul clima, Parigi (COP 21)
“Il mondo deve prendere atto che il Vertice sul clima di Parigi del prossimo dicembre (COP21), potrebbe essere l’ultima vera opportunità per giungere a un accordo che mantenga il riscaldamento globale di origine antropica al di sotto dei 2 gradi centigradi, a fronte di una traiettoria attuale che porterebbe a un aumento devastante di 4 o più gradi centigradi.” E’ questo il chiaro pronunciamento della Pontificia Accademia delle Scienze a conclusione di un seminario sul tema :”Proteggere la Terra, mobilitare l’umanità” , tenutosi in Vaticano il 28 aprile scorso alla presenza del segretario generale dell’ONU, Bar Ki moon. Gli scienziati dell’Accademia affermano categoricamente che “il cambiamento climatico di origine antropica è una realtà scientifica e la sua decisiva mitigazione è un imperativo morale e religioso.” Leggi tutto “Un’onda verde, dal basso”