Con Haddad e Manuela, Lula investe nella gioventù orfana della politica

Negli ultimi giorni anche in ambito italiano (come da tempo in altri paesi e giornali) sono apparse informazioni relative al Brasile stravolto dal colpo di Stato del 31 agosto 2016 e in particolare sulla condizione di prigioniero politico dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva incarcerato illegalmente dopo un processo senza prove. Giovedì 26 luglio… Continua a leggere Con Haddad e Manuela, Lula investe nella gioventù orfana della politica

Brasile: guerra agli indigeni nel nome dell’oro blu

Nello stato del Ceará gli indios Jenipapo Kanindé e Anacé attaccati dalle multinazionali, dai grandi proprietari terrieri e anche dal Partido dos Trabalhadores. di David Lifodi Gli indios Jenipapo Kanindé, più conosciuti come Cabeludos da Encantada, sono un popolo che abita nella Terra Indígena Lagoa da Encantada (stato del Ceará), la cui integrità è messa… Continua a leggere Brasile: guerra agli indigeni nel nome dell’oro blu

Brasile: morbillo militare o politico per gli Yanomami?

Una nota di Loretta Emiri, grande studiosa che ha vissuto a lungo con il popolo yanomami. Il Segretariato della Sanità di Roraima, lo stato più a nord del Brasile, ha dato notizia di 272 casi di morbillo e del decesso di quattro persone. A morire sono stati tre venezuelani e un indigeno yanomami. Altri 422… Continua a leggere Brasile: morbillo militare o politico per gli Yanomami?

L’europarlamentare Gualtieri visita il prigioniero politico Lula

Giovedì 26 luglio 2018 l’europarlamentare Roberto Gualtieri ha visitato quello che ormai non può che essere definito il prigioniero politico Lula, l’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, nel suo luogo di detenzione illegittima, il commisariato di polizia in una piazza di Curitiba. Gualtieri ha portato la solidarietà del gruppo della socialdemocrazia del Parlamento europeo,… Continua a leggere L’europarlamentare Gualtieri visita il prigioniero politico Lula

Brasile: il governo Temer in agonia. E i movimenti intensificano la lotta – di Claudia Fanti

Nessuno può sapere quanto durerà l’agonia del governo illegittimo di Michel Temer, il quale, incastrato da una registrazione audio che dimostra inequivocabilmente il suo consenso al pagamento di tangenti, è stato incriminato dal Tribunale Supremo Federale per i reati di corruzione passiva, intralcio alla giustizia e associazione a delinquere. Se l’attuale presidente – figlio del… Continua a leggere Brasile: il governo Temer in agonia. E i movimenti intensificano la lotta – di Claudia Fanti

Ripudiamo il golpe in Brasile – Una dichiarazione del MST

Dopo la violazione della Costituzione brasiliana, consolidata da 61 senatori il 31 agosto 2016, il Movimento dei Lavoratori Rurali Senza Terra manifesta pubblicamente il ripudio del golpe parlamentare – giudiziario – mediatico realizzato in Brasile. La farsa che ha sostenuto questo processo è stata smascherata durante lo stesso giudizio, smontata dalla difesa e dalla fragilità… Continua a leggere Ripudiamo il golpe in Brasile – Una dichiarazione del MST

Cultura, la matrice dell’utopia Brasile – di Leonardo Boff

Tutti i grandi analisti della nazione brasiliana, cominciando da Joaquim Nabuco e culminando con Darcy Ribeiro avevano l’occhio diretto al passato: come si è formato questo tipo di società che abbiamo con caratteristiche indigene, del mondo nero, ispanico, europeo e asiatico. Furono fini analisti, nello stile di Gilberto Freyre, ma non guardavano avanti: quale utopia… Continua a leggere Cultura, la matrice dell’utopia Brasile – di Leonardo Boff

L’impeachment come uma anti-rivoluzione – di Leonardo Boff

Sono uno dei pochi che ha detto e ripetuto che l’accesso del PT e dei suoi alleati alla stanza dei bottoni dello Stato ha significato una vera rivoluzione pacifica brasiliana che, per la prima volta avveniva in Brasile. Florestan Fernandes ha scritto su “A revolução burguesa no Brasil”, (1974) che ha rappresentato l’assorbimento da parte… Continua a leggere L’impeachment come uma anti-rivoluzione – di Leonardo Boff

Il Brasile rifiuta il colono della Cisgiordania nominato come ambasciatore israeliano

Fonti ufficiali israeliane sostengono che le relazioni diplomatiche saranno compromesse se il Brasile non riconosce Dani Dayan come prossimo ambasciatore a Brasilia Redazione di MEE – Lunedì 28 dicembre 2015 Il Brasile avrebbe respinto la nomina da parte di Israele di un colono come suo prossimo ambasciatore, con un’iniziativa che secondo Israele danneggerà le relazioni diplomatiche tra… Continua a leggere Il Brasile rifiuta il colono della Cisgiordania nominato come ambasciatore israeliano

Da ora in poi, non un disoccupato in più – intervista a João Pedro Stedile

28/12/2015 intervista di Bruno Pavan, Brasil de Fato, São Paulo (SP) In una intervista di bilancio dell’anno che finisce e guardando alle prospettive per il 2016, il dirigente del MST afferma che l’anno trascorso è stato “un anno perduto per i lavoratori brasiliani” e che i movimenti devono esigere cambiamenti nella politica economica. L’anno che… Continua a leggere Da ora in poi, non un disoccupato in più – intervista a João Pedro Stedile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: