Naufragio – Erri De Luca

Il terremoto è un naufragio in terra. Le case diventano imbarcazioni scosse tra le onde e sbattute sugli scogli. Si perde tutto, si conserva la vita, lacera, attonita che conta gli scomparsi sul fondo delle macerie. Si abita un suolo chiamato per errore terraferma. È terra scossa da singhiozzi abissali. Questi di stanotte sono partiti […]

La limpida dozzina – Erri De Luca

1931: sulla Gazzetta Ufficiale viene pubblicato il regio decreto per il quale i docenti universitari sono tenuti a prestare giuramento al fascismo. Su 1225 professori in cattedra 12 rifiutano, perdendo l’insegnamento. Uno su cento: è poco, è niente? Per me è molto e fissa la quota di coscienza civile di un paese e di una […]

Vertigini – Erri De Luca

Chi va in montagna si sente spesso chiedere se non soffre di vertigine. Evidentemente no: l’aria che ci si trova sotto i piedi è fatta di lente mosse verso l’alto, non è perciò un baratro ma una distanza. Anche se in metri è la stessa di quella dal balcone di un grattacielo, cambia il controllo […]

InDialogo 110 – Editoriale 2 – di Erri De Luca

Torino, 19 ottobre. Dichiarazione fatta in aula prima della sentenza da Erri De Luca. Sarei presente in quest’aula anche se non fossi io lo scrittore incriminato per istigazione. Aldilà del mio trascurabile caso personale, considero l’imputazione contestata un esperimento, il tentativo di mettere a tacere le parole contrarie. Perciò considero quest’aula un avamposto affacciato sul […]

Piazza Mauro Rostagno – di Erri De Luca

L’ho incontrato la prima volta in un’assemblea a Roma. Venne a parlare del movimento Lotta Continua che da un anno si era costituito a Torino e Milano, come effetto della partecipazione all’autunno brusco e travolgente delle lotte operaie del ’69. Non aveva niente del funzionario di partito né del predicatore. Era venuto per raccontare una […]

È la vita – Erri De Luca

Non ho madre né padre. Pare ci sia un tempo regolamentare, poi a un figlio non spettano più. Lo chiamano E’lavita. Come spiegazione non mi basta. Sono rimasto figlio, il padre di nessuno. Da figlio vorrei qualche volta fare visita, una telefonata, portare un regalo. I loro compleanni sono i giorni che guardo le fotografie. […]

Erri De Luca – La parola contraria

Da qualche parte del mondo ancora si concludono affari con la parola data e la stretta di mano. Vanno insieme, la dichiarazione e il gesto, uno è  il seguito dell’altra. I miei genitori mi hanno insegnato che non serve giurare. Da noi quel verbo non si usava, doveva bastare la semplice affermazione di non aver […]

Charlie Hebdo – di Erri De Luca

Morire con la matita in mano, la scatola dei colori, mentre si sta disegnando lo sgambetto a una qualche tirannia, con lo strumento insuperabile del sorriso. Avranno alzato gli occhi dal foglio di fronte agli assassini incappucciati, incapaci di farsi guardare in faccia. Avranno alzato gli occhi e non le mani. Si sa di nuovo […]

Il tempo di Pepe Mujica – di Erri De Luca

Nel n. 105 della rivista In Dialogo si trova uno scritto di Pepe Mujica sulla sobrietà. Certo, ormai tutti conoscono il Capo di Stato più povero del mondo: le televisioni di tutto il pianeta ne hanno mostrato la modesta dimora, gli abiti sciupati, l’amore per i fiori semplici, la bombilla da cui succhia il mate. […]

L’attrito della paura – Erri De Luca

Il corpo femminile sanguina per vari giorni una volta al mese. In quelle condizioni continua a lavorare e a svolgere la normale attività. La donna è fisicamente la più forte creatura tra le specie mammifere. Ho amicizia con un’alpinista di alta quota, Nives Meroi. Lei ha avuto le perdite mestruali il giorno in cui ha […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: