Ovunque le mie pagine sono state in mani migliori delle mie

“Ovunque le mie pagine sono state in mani migliori delle mie”  (Erri De Luca) Il 5 giugno è fissata la data del processo a carico dello scrittore Erri De Luca, accusato di “ISTIGAZIONE A DELINQUERE”. Non si può accusare un uomo per le sue opinioni, specialmente, quando, il reo confesso, svolge la professione di scrittore. […]

Lettera di un monaco a Papa Francesco e al Patriarca Bartolomeo – di Marcelo Barros

Verona, 25 maggio 2014 Carissimo papa Francesco, Vescovo di Roma e Primate dell’unità delle Chiese e Bartolomeo, Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Sono un monaco benedettino che cerca di vivere la sua fede e la sua esperienza monastica come pellegrino insieme agli impoveriti della terra. Don Helder Camara, vescovo che mi ha ordinato e maestro di vita,  mi […]

Il Subcomandante Marcos annuncia la sua scomparsa

http://chiapasbg.com/2014/05/25/marcos-scomparsa/ 25 maggio 2014 di Comitato Chiapas “Maribel” Bergamo Alle 2:08 dell’alba di oggi, il Subcomandante Marcos ha annunciato che a partire da quel momento smetterà di esistere. In una conferenza stampa con i media liberi che partecipavano all’omaggio a Galeano, lo zapatista assassinato nella comunità zapatista di La Realidad, il capo militare dell’Esercito Zapatista […]

Superstiti – di Erri De Luca

Mettersi è il verbo di chi deve andare allo sbaraglio di un’emigrazione: mettersi nel viaggio. E’ carovana, pista nel deserto, in mani di mercanti di persone. Sono i peggiori: di qualunque altra mercanzia avrebbero premura di custodia e consegna. Il corpo umano è diventato la più redditizia delle merci. Occupa poco spazio e pure se […]

Lettera Rete di Quarrata – maggio/giugno 2014

Carissima, Carissimo, “Non lasciare cadere la speranza”, terminava con questa esortazione l’ultima conversazione tra il vescovo dei poveri, Helder Camara e Marcelo Barros, benedettino brasiliano, noto biblista, compromesso con le pastorali sociali, dieci giorni prima che Helder morisse. La speranza é quella che ci consente di non deprimere il nostro sguardo sotto l’orizzonte cupo dei […]

I vescovi brasiliani contro semi OGM e acqua privata

Il Consiglio Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB) discute ed approva un documento importante sulla questione agraria brasiliana  Dal 30 aprile al 9 maggio, 2014, tutti i vescovi della Chiesa cattolica brasiliana si sono riuniti nella città di Aparecida, Sao Paulo, per la loro Assemblea annuale, e hanno analizzato ed approvato un documento importante sulla […]

Papa Bergoglio e l’enciclica sull’ecologia

Francisco invita Ervin Kräutler, vescovo di Xingu, a collaborare alla preparazione dell’enciclica sull’ecologia (traduzione antonio lupo) http://www.ihu.unisinos.br/noticias/530009-francisco-convida-ervin-kraeutler-bispo-do-xingu-como-colaborador-na-nova-enciclica-sobre-ecologia Erwin Kräutler, vescovo di origine austriaca, missionario in Brasile, è stato nominato da Papa Francisco per aiutare nella stesura della prossima enciclica sui poveri e la cura per l’ambiente, come lui stesso ha detto in un’intervista a Orff […]

Papa Francesco, l’ambientalista: «Salvaguardare l’ambiente o la natura ci distruggerà»

Oggi Papa Francesco,  durante l’udienza generale in una piazza San Pietro gremita da più di  50.000  fedeli, ha lanciato un forte monito: «L’uomo custodisca e salvaguardi l’ambiente o sarà  la stessa natura che lui distrugge ad annientarlo». Il Papa, che non nasconde le sue simpatie per le iniziative anti-fracking e no-ogm in Argentina, sta preparando […]

“Yoani Sánchez pensa solo ai soldi, a Cuba è libera di fare ciò che vuole”. Lo sfogo del traduttore italiano della blogger.

da L’Huffington Post  |  Pubblicato: 09/05/2014 18:09 CEST  |  Aggiornato: 09/05/2014 18:10 CEST Yoani Sánchez ha disdetto il contratto con La Stampa e ha fatto di me un uomo libero, ché fino a ieri non potevo dire quel che pensavo, visto che la traducevo. Adesso che non ho più alcun legame e che gli interessi della blogger più ricca e premiata […]

Età della pietra – di Erri De Luca

Venticinque anni fa la breccia in un bastione divisorio spalancava la porta dell’Europa orientale. Quando si parla di crollo del muro di Berlino si usa un’espressione imprecisa: non crollò, non ci fu cedimento strutturale, ma la demolizione di un manufatto scaduto. Ho fatto il mestiere di muratore,per molti anni ho buttato giù muri: hanno di […]