Guerra in Ucraina: una testimonianza da Mosca – di Giovanni Guaita

Fonte: Città Nuova L’autore di questo testo è un italiano che vive da 36 anni in Russia, oggi sacerdote e monaco della Chiesa ortodossa russa. Due anni fa è stato alla ribalta delle cronache russe per aver accolto nella sua chiesa al centro di Mosca 200 giovani manifestanti in fuga dalla violenza della polizia. Recentemente… Continua a leggere Guerra in Ucraina: una testimonianza da Mosca – di Giovanni Guaita

Espansionismo russo in Africa – di Angelo Ferrari

In Africa la Russia suona la musica di Wagner e l’uscita della Francia dal Mali è una vittoria della Russia di Putin. La presenza dei mercenari di Mosca rappresenta per Putin la guarnigione di “sfondamento” nella sua politica di espansione in Africa. Non è un mistero che la Russia stia cercando di tornare agli antichi… Continua a leggere Espansionismo russo in Africa – di Angelo Ferrari

No alla guerra

SABATO 26 febbraio ore 10-12 presidio su Ponte Santa Trinita promosso dal Comitato Fiorentino Fermiamo la guerra: NO alla GUERRA in UCRAINA Sabato 26 febbraio a FIRENZE (ore 10/12 sul Ponte Santa Trinita): https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=3058059551180043&id=1516589518660395 Sabato 26 febbraio alle Oblate presentazione della monografia di Virginia Signorini sul diritto d’asilo, edita da FrancoAngeli per la collana Politiche… Continua a leggere No alla guerra

Lettera gennaio 2022 – Rete di Quarrata

Carissima, carissimo, anno nuovo, vita nuova? Dipende. Possiamo continuare a ingozzarci di carne e dolci, inzuppati di bevande alcoliche, come se la gioia uscisse dal forno e la felicità venisse imbottigliata. O l’opzione di un momento di silenzio, una preghiera, l’effusione di umanità in abbracci affettuosi. Dobbiamo ritrovare l’umanità. Spogliarci dal lupo vorace che, nell’arena… Continua a leggere Lettera gennaio 2022 – Rete di Quarrata

Lula nell’intervista: sarà un governo di pacificazione, rivolto ai poveri; parità di genere e razza ancora in discussione – di Mauro Lopes

Lula ondeggia verso un governo di pacificazione del paese e di impegno per i poveri; parità di genere e razza indefinita; non andrà ai dibattiti, scrive Mauro Lopes. Di Mauro Lopes Ho avuto la gioia di essere scelto per rappresentare Brazil 247 nella storica intervista di Lula con i media indipendenti la mattina presto di… Continua a leggere Lula nell’intervista: sarà un governo di pacificazione, rivolto ai poveri; parità di genere e razza ancora in discussione – di Mauro Lopes

L’intervista a Lula fa scendere il dollaro e provoca un’ondata di ottimismo nei mercati

Le dichiarazioni di Lula ai media indipendenti sulla ricostruzione nazionale e Alckmin calmano il mercato In mezzo alla ricezione dell’intervista dell’ex presidente Lula ai media indipendenti, in cui ha parlato della ricostruzione nazionale che sarà condotta se eletto,il dollaro opera in forte calo contro il reale, in una valutazione della valuta nazionale, mercoledì (19). Lula ha… Continua a leggere L’intervista a Lula fa scendere il dollaro e provoca un’ondata di ottimismo nei mercati

MST dichiara il supporto per la lista Lula-Alckmin nel 2022

Il leader senza terra João Paulo Rodrigues evidenzia il “comportamento democratico” dell’ex tucano quando era governatore “Il MST (Movimento dei lavoratori rurali senza terra) ha segnalato a Luiz Inácio Lula da Silva (PT) di non opporsi al nome dell’ex governatore Geraldo Alckmin come vicepresidente e ha rafforzato il messaggio che si imbarcherà comunque nella campagna… Continua a leggere MST dichiara il supporto per la lista Lula-Alckmin nel 2022

Alckmin come vice di Lula non cambia il programma economico, dice il segretario generale del PT

Il deputato e segretario generale del PT, Paulo Teixeira (SP), difensore del piatto lulalckmin, ha detto che l’ex governatore non agisce per cambiare il programma economico e governativo che viene preparato dal partito. “Nello stesso momento in cui il suo nome [Alckmin] entra nel dibattito, i temi fondamentali per il nostro progetto vengono discussi senza… Continua a leggere Alckmin come vice di Lula non cambia il programma economico, dice il segretario generale del PT